“Oltre la Linea” è Guirlande d’Honneur all’Exsport Movies & Tv 2015

Fine settimana denso di riconoscimenti per “Oltre la Linea”- il cortometraggio prodotto dalla Fisdir a firma Paolo Geremei – che continua a fare incetta di premi nel circuito dei festival cui sta prendendo parte.

Dopo le affermazioni allo Sciacca Film Festival (premio della giuria popolare), all’Artelesia Film Festival di Benevento (premio come miglior regia per  “Oltre la Linea – Nell’Acqua e Più veloce” nell’ambito della sezione Divabili e premio come miglior attrice per  Havana Berasategui  e Jose Maria Berasategui rispettivamente bambina e donna protagoniste del corto “ Nell’Acqua”) e all’Overtime Film Festival di Macerata (Premio Sport Paralimpico), la bacheca della Fisdir si amplia di altri importanti riconoscimenti ottenuti nel fine settimana appena trascorso.

Allo Human Rights International Film Festival di Todi “Più veloce” ottiene il premio giuria studenti, un attestato di stima importante soprattutto in virtù del fatto che a consegnarlo è stato il giudizio degli alunni delle scuole medie presenti all’evento, a dimostrazione di come attraverso il binomio cinema-sport si possa creare una reale cultura paralimpica tra le nuove generazioni.

Il trionfo del fine settimana avviene però a Milano dove “Oltre la Linea”, selezionato nell’ambito dell’Exsport Movies & Tv 2015 – 33rd  Milano International FICTS Fest” Campionato Mondiale della Televisione, del Cinema, della Comunicazione e della Cultura Sportiva, la Fisdir ottiene il più importante premio messo in palio dall’organizzazione, la “Guirlande d’Honneur”.

“E’ con grande piacere che abbiamo accolto la notizia delle vittorie di Oltre la Linea a Todi e Milano, perché attraverso questo  prodotto cinematografico cerchiamo di sintetizzare la nostra attività ma, soprattutto,  avvicinare sempre più la gente al nostro movimento”, questo il primo commento del presidente federale Marco Borzacchini.

Con quelli di Todi e Milano – prosegue Borzacchini –  siamo arrivati a sette affermazioni in totale ma, al di la dei numeri, la cosa più importante è che sempre più persone stanno conoscendo la nostra realtà, il nostro movimento, contribuendone dunque alla crescita anche in termini mediatici del messaggio e dei valori che la nostra federazione intende promuovere e divulgare”.